Sigillo di Ateneo
Ti trovi qui: HomeNewsSeminari e incontri

Ambiente e scienze sociali: TemporalitÓ, materialitÓ, fonti e inchieste

Roma, ╔cole franšaise de Rome, 24-27 ottobre 2017

Gli studi sulle questioni ambientali hanno conosciuto nel corso del decennio scorso una crescita importante che li ha collocati al centro di numerosi dibattiti delle scienze sociali: l’ipotesi dell’entrata della terra in una nuova era geologica – l’Antropocene –, in conseguenza al ruolo esercitato dall’umanitÓ come nuova forza di trasformazione ecologica, Ŕ senza dubbio l’aspetto che suscita oggi maggiori discussioni. La sfida lanciata da tale prospettiva Ŕ quella di trovare un nuovo quadro in cui pensare congiuntamente l’evoluzione delle societÓ e degli aspetti materiali: permettendo nuove forme di scrittura della storia, invita a superare la rottura tra źstoria naturale╗ e źstoria umana╗, compiuta dalla modernitÓ occidentale. Come intendere oggi questo appello a rinnovare il modo di fare e di scrivere la storia? Da quale tipo di dispositivo intellettuale, situato nel tempo, Ŕ nata la źstoria naturale╗, su quali terreni, con quali fonti e per rispondere a quali domande? Come si Ŕ realizzata, a partire da questa matrice, la grande separazione tra natura e cultura? In che misura la storia dell’ambiente permette di superarla? In che modo prende in considerazione la diversitÓ delle fonti necessarie ai suoi obiettivi e come pu˛ realizzare forme di interdisciplinaritÓ con le scienze della natura e della terra?

Questo seminario Ŕ l’occasione di riconsiderare la pluralitÓ dei modelli di sviluppo degli studi sull’ambiente, che sono emersi a partire da differenti ambiti disciplinari (environmental history, geo-storia, science studies, geografia storica, political ecology, sociologia, archeologia dell’ambiente, antropologia...). Collocandoli in una prospettiva pi¨ ampia, intende creare spazi di dialogo tra tradizioni storiografiche differenti che si sono spesso ignorate a vicenda. Il seminario permetterÓ, in particolar modo, di mettere in luce il ruolo precursore svolto, a livello europeo, dall’Italia dove, sin dalla fine degli anni Ottanta, si leggevano proposte di storia ambientale provenienti dagli Stati Uniti, sviluppando al contempo un punto di vista critico – soprattutto in termini di produzione ed uso delle fonti – ed alimentando un dialogo originale con l’ecological history britannica e la geografia storica.

Tra le tematiche che saranno al centro degli incontri, riceveranno un’attenzione particolare le quattro seguenti:

źStoriografie e scrittura della storia alla prova dell’Antropocene╗;

źScala globale e ambienti locali╗;

źGli archivi della terra: tracce, paesaggi e collezioni╗;

źMaterialitÓ e rapporti con la terra╗.

Mettendo l’accento sugli aspetti dell’inchiesta e delle fonti, l’ambizione di questo seminario Ŕ interrogare la struttura storica e sociale delle societÓ nel loro ambiente. Il seminario Ŕ aperto ai dottorandi e agli studenti iscritti al secondo anno di laurea specialistica, di tutte le discipline e nazionalitÓ. I corsi del mattino saranno seguiti da seminari pomeridiani, nei quali verranno presentati e discussi i lavori degli studenti. I seminari si terranno in francese, in italiano o in inglese.

Le candidature dovranno pervenire via e-mail all’indirizzo seguente, entro e non oltre il 5 giugno 2017: secrmod@efrome.it

Il dossier da inviare Ŕ costituito da:

- una lettera di motivazione;

- un curriculum (massimo 3 cartelle), accompagnato da una presentazione delle ricerche in corso e del programma di lavoro;

- un abstract (minimo 4000 battute) dell’intervento proposto;

- una lettera di presentazione da parte di un referente scientifico.

Gli studenti ammessi al Seminario saranno tenuti ad assistere a tutte le sedute. Ogni partecipante dovrÓ inviare agli organizzatori, entro il 15 settembre 2017, 6/8 pagine di presentazione dei propri lavori attribuendo una particolare attenzione al corpus delle fonti o al terreno di inchiesta ed allegando una bibliografia sintetica. I pranzi e l’alloggio saranno a carico dall’╔cole franšaise de Rome e dall’╔cole des Hautes Etudes en Sciences Sociales. I partecipanti dovranno farsi carico delle spese del viaggio a Roma.

Per informazioni rivolgersi a Claire ChallÚat, assistente scientifica per le epoche moderna e contemporanea all’╔cole franšaise de Rome, Piazza Farnese 67, 00186 Roma, secrmod@efrome.it Comitato scientifico: Alice Ingold (EHESS), Fabrice JesnÚ (EFR), Niccol˛ Mignemi (EFR), Silvia Sebastiani (EHESS).á

á
á